Visualizzazione post con etichetta Luoghi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Luoghi. Mostra tutti i post

lunedì 13 febbraio 2017

Gli ex voto e l'ancora di Santa Rosalia

Sulla nostra pagina Facebook ho ricevuto diversi messaggi. In passato anche da parte di alcuni emigrati che si trovano negli Stati Uniti. Quello che emerge è che il legame con la Sicilia - nonostante gli anni - è molto forte, anche per quelle generazioni che sono nate in America ma possono vantare origini siciliane. E Santa Rosalia e il suo Santuario costituiscono un forte punto di riferimento. Per dare seguito ad una richiesta in particolare, la scorsa settimana di buon mattino sono stato al Santuario. E ho deciso di raccogliere alcuni elementi e alcune storie. Oggi, nello specifico, vi parlo di ex voto. Il culto della Santuzza risale al Seicento. Nei secoli sono stati migliaia i fedeli che a Santa Rosalia hanno reso omaggio e rivolto preghiere. Una delle testimonianze più chiare di questo culto sono gli "ex voto". Si tratta di oggetti di varia natura depositati all'interno della grotta - ma non solo - frutto di una promessa. L'espressione "ex voto" viene, infatti, dal latino: un adagio recitava "ex voto suscepto", "secondo la promessa fatta". Uno degli oggetti più imponenti all'interno della grotta è un'ancora. 

martedì 7 febbraio 2017

Postazioni militari su Monte Pellegrino

Il tutto è nato da un sogno. Poche immagini, suggestive. E il risveglio improvviso nelle mattinate. Era metà agosto. Ricordo che nel sogno mi trovavo proprio nell'area del Belvedere su Monte Pellegrino e c'era un luogo che attirava la mia attenzione. Vedevo una casa, un tetto e il movimento di persone. Buona parte dei sogni è legata al nostro vissuto. Monte Pellegrino è un luogo a me molto caro e quindi qualche collegamento poteva esserci... Ma perché quel sogno? Incuriosito dalle immagini che avevo memorizzato durante il sonno delle mattinate, mi sono velocemente vestito e sono andato su in cima. Non vi nascondo che un brivido mi è corso lungo la schiena quando ho visto qualcosa di simile a quanto sognato. Non potevo andare senza testimoni. Anche perché - detto fra noi - questa cosa mi inquietava un tantino. Ho chiamato quindi il mio compagno di disavventure, Adriano, e abbiamo così iniziato il nostro percorso. Siamo nella zona di Pizzo Volo d’Aquila, a pochi chilometri dall’area del belvedere e sotto, praticamente, il costone dove sono piazzate le antenne e i ripetitori tv. Percorrendo per circa dieci minuti il sentiero che conduce a questo piccolo altipiano si scorgono, ben mimetizzate tra alberi e roveti, delle strutture in cemento armato. Sono di forma circolare, dotate di un ingresso con scivolo e quattro loculi. Al centro si trova un sistema di perni, anch’essi disposti a giro. Ecco il video realizzato allora a Monte Pellegrino.

lunedì 6 febbraio 2017

Il gorgo di Santa Rosalia

Percorrendo a piedi la Valle del Porco (l'accesso si trova sul versante ovest del Monte), che collega la Real Tenuta della Favorita con il Santuario,  si incontra  il Gorgo di Santa Rosalia. Si tratta di un piccolo specchio d’acqua temporaneo. La grotta di Santa Rosalia è stata fin dall’antichità nota per la presenza d’acqua. Questa si raccoglie dentro una grande falda acquifera che viene condotta sino al cosiddetto Gorgo. Questo specchio d'acqua artificiale è oggi circondato da un boschetto di eucalipti, impiantati al posto dei pini e di altre piante originarie, andate distrutte dagli incendi e dal disboscamento. Il gorgo di Santa Rosalia è noto agli ecologi e ai limnologi di tutto il mondo per una scoperta che risale agli anni Cinquanta. Un famoso scienziato americano, G. E. Hutchinson, mentre era a Palermo, si recò in visita al Santuario di Santa Rosalia e rimase stupefatto del ritrovamento di due specie di insetti acquatici in apparente violazione del principio di esclusione competitiva. La scoperta lo condusse a rivedere le sue idee sulla diversità e a riflettere sul perché in questo stagno, ed in generale in un ecosistema, fossero presenti due specie, piuttosto che una oppure venti.